La zucchina furba

Ricette facili, veloci e super originali!!


4 commenti

Fumè di garganelli agli scampi

gargaiAvete già deciso cosa cucinerete per la cena della Vigilia? Se siete ancora indecisi su cosa preparare e vi state rendendo conto che il Natale è alle porte e che nel prossimo fine settimana andare in giro a fare spese potrebbe essere stressante quasi come addentrarsi attraverso la giungla cambogiana, non fatevi prendere dal panico perchè ho per voi una ricetta per un primo piatto delle feste facile, veloce e buonissimo! Sono dei garganelli saporiti e cremosi dal profumo irresistibile, vi garantisco che una volta provati non vedrete l’ora di rifarli di nuovo, e poi di nuovo, e poi di nuovo… XD

Ingredienti per 4 persone:

  • Garganelli all’uovo 350 gr circa
  • 200 gr. di salmone affumicato
  • 12 scampi
  • 2 cucchiai abbondanti di panna fresca liquida
  • aglio
  • Pomodorini
  • Prezzemolo tritato
  • 2 cucchiai di passata di pomodoro
  • Pepe
  • Olio EVO

Preparazione:

Mentre portate a bollore l’acqua per la cottura della pasta, in una grossa padella rosolate uno spicchio d’aglio (che poi toglierete) con un filo d’olio e aggiungete una decina di pomodorini pelati e tagliati (sapete come pelare i pomodorini vero? se non sapete come fare cliccate qua)  e quando questi ultimi sono ammorbiditi unite metà del salmone ridotto a striscioline, gli scampi lavati (prima occorre tagliare il guscio sotto la pancia) e i due cucchiai di passata di pomodoro. Fate cuocere 5 minuti e aggiungete la panna (se vi state chiedendo perplessi – “Ma la panna con gli scampi? Ne sei sicura?” –  Si è così, state tranquilli che ci sta proprio bene…!).

Nel frattempo portate a cottura la pasta. Scolate i garganelli al dente e versateli nella padella, dove li farete saltare per almeno un minuto (quindi mi raccomando scolateli belli al dente, anche se lo so che il garganello è odioso e quando al centro è ancora al dente ai lati è già cotto…comunque regolatevi voi!).

Ultimate aggiungendo il restante salmone affumicato a striscioline, cospargete di prezzemolo tritato ed è fatta. 🙂


1 Commento

Penne alla norcina

norcinaBuongiorno!

Questo weekend come avrete potuto notare mi sono presa una piccola pausa per dedicarmi alle mie due bestiole domestiche che hanno alcuni problemi di salute in questo periodo. Così tra visite dal veterinario, assistenza ai malaticci e somministrazione di medicine e pappe speciali varie sono stata leggermente presa…poi ieri pomeriggio per scaricare un po’ lo stress me ne sono andata ad un evento con degustazioni di dolci e cicchetti vari, e anche lì tra cannoli siciliani e vin brulé ho avuto il mio bel da fare…

Questa mattina navigando in rete mi è capitata sotto gli occhi una ricetta di penne alla norcina, un piatto dal gusto davvero strepitoso che potete gustare nella zona dell’Umbria e dell’entroterra marchigiano (maceratese nello specifico), solo che non conteneva affatto gli ingredienti della norcina che conosco io! Allora mi sono detta che forse era il caso di lasciare alla memoria dei posteri anche la ricetta della norcina, nella variante maceratese della Zucchina Furba.

E’ un primo che racchiude in sé tutti i sapori e i profumi dei boschi e delle montagne di questa zona, calorico quanto basta per affrontare i rigidi pomeriggi invernali, non è di certo un pasto dietetico ma d’altra parte si sa che le cose veramente buone della vita o sono illegali, oppure fanno ingrassare…! Vi raccomando di usare solo panna fresca liquida da eventualmente allungare con un cucchiaio di latte (niente panna da cucina a lunga conservazione: è off limits!)

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 gr. di penne
  • 1 confezione di panna FRESCA
  • 2 salsicce
  • 300 gr. di funghi misti (i più indicati sono i porcini e i chiodini)
  • 90 g. di tartufo nero
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • parmigiano q.b.
  • sale, pepe, olio EVO q.b.

Preparazione:

In una padella cuocete i funghi con l’olio extra vergine, sale e un cucchiaio d’acqua. Fate cuocere per alcuni minuti, il tempo di cottura varia in base alle dimensioni dei funghi. Quando vi sembreranno morbidi e l’acqua sarà in gran parte evaporata aggiungete le due salsicce sbriciolate e fatele cuocere un paio di minuti, quindi aggiungete il vino bianco e sfumate. Quando l’alcool sarà evaporato versate la panna e fate addensare per circa 3  minuti. A questo punto aggiungete il tartufo grattandolo a scaglie dopo averlo spazzolato bene sotto l’acqua corrente. Mescolate e coprite con un coperchio mentre aspettate che la pasta sia pronta.

Fate cuocere le penne in abbondante acqua salata, scolatele al dente e saltatele un minuto in padella con il condimento.

Aggiustate di pepe, spolverate di parmigiano e servite!


6 commenti

Torta di pan di stelle

fetta-torta-pan-di-stelleBuongiorno e buon lunedì! Che ne dite di iniziare la settimana con dolcezza? Io dico che questa ricetta è di una dolcezza straripante, ti conquista a prima vista,  è irresistibile!

Si tratta di una torta senza cottura, nota anche come Torta Universitaria di Pan di Stelle, perché generalmente gli studenti universitari non possiedono un forno e quindi, se vogliono farsi un dolce casalingo, o ricorrono al classico Tiramisù, oppure… TORTA PAN DI STELLE!

Per farla dovete possedere uno stampo a cerniera di 21/22 cm alto 6,5 cm, ma se non lo avete potete usare anche un contenitore tipo quelli in cui si fa il Tiramisù.

Ingredienti per la torta;

  • una confezione di biscotti pan di stelle
  • 500 ml di panna fresca non zuccherata
  • 50 g di zucchero a velo
  • 300 g di crema di nocciole (tipo nutella)
  • un bicchiere di latte
  • una tazzina di caffè
  • cacao amaro q.b.

Preparazione:

Sistemate il cerchio dello stampo a cerniera sul vassoio dove desiderate servire la torta pan di stelle. In questo modo non dovrete spostare la torta dopo. Montate la panna con lo zucchero a velo fino a che sia bella gonfia e soda.

base-pan-di-stelle Inzuppate velocemente i pan di stelle nel latte e caffè e con essi foderate la base dello stampo, cercate di fate uno strato ben uniforme e, se occorre, spezzate i biscotti per riempire tutti gli spazi vuoti.

Sciogliete la crema di nocciole a bagnomaria (la più comune è la nutella, anche se io preferisco usare altre creme meno zuccherate, tipo la Novi, comunque usate quella che preferite)  e versatela a filo sopra i biscotti, se siete esperti potete usare una sac à poche, io ogni volta che devo usarla ho un mancamento perché richiede una certa manualità ed esperienza. E’ importante sciogliere la nutella a bagnomaria e non direttamente in un pentolino sul fuoco, perché altrimenti brucerebbe!

 

Disco_pandi stelleLivellate la crema di nocciole e versateci sopra la panna, spalmatela fino ad ottenere uno strato uniforme.

 

 

 

 

 

 

 

Torta-Pan-di-StellePoi Coprite con uno strato di biscotti, sempre inzuppati nel latte e caffè, quindi versate ancora uno strato di crema di nocciole e uno di panna. Coprite con un altro strato di biscotti, sempre inzuppati nel latte e caffè,versate ancora uno strato di crema di nocciole e uno di panna.

 

 

 

 

fine tortaIn totale abbiamo realizzato 3 strati, terminando con uno strato di panna che dovrete livellare bene con una spatola.

A questo punto non resta che mettere la torta pan di stelle in frigo per 2 ore.

 

 

 

 

bordoTrascorse le due ore tiratela fuori dal frigo, togliete il cerchio a cerniera, decorate il bordo facendo aderire tutto intorno altri biscotti e spolverizzate con un velo di cacao amaro. Se avete scelto un contenitore tipo quelli per Tiramisù saltate questo passaggio e lasciate la torta direttamente nella vaschetta da cui poi basterà prelevare delle fette ed eventualmente decorarle singolarmente.

 

stellePer decorarla potete ritagliare delle stelline con la carta da forno e appoggiarle sulla panna prima di spolverizzare con il cacao, quindi toglietele delicatamente.

Potete anche fare delle stelline con la pasta di zucchero bianca, la trovate già pronta al supermercato, è sufficiente stenderla con un mattarello e intagliare delle stelle con dei tagliabiscotti.

La torta è pronta!